Salvatore Settis
Archeologo e storico dell'arte

Salvatore Settis, archeologo e storico dell’arte, dal 1999 al 2010 direttore della Normale di Pisa e dal 2006 al 2009 presidente del Consiglio superiore per i beni culturali, organo di consulenza del ministero.
Studioso di fama internazionale non solo per l’arte antica e protagonista di epiche battaglie sulla legislazione dei Beni Culturali. Laureato nel ’63, docente dal ’69, nel ’94 diventa direttore del Getty Center. È consulente di grandi istituzioni internazionali, ma anche uno dei più accreditati e talvolta spinosi interlocutori della politica; è membro dell’alto Consiglio Europeo per la Ricerca. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti accademici e premi tra i quali: il Viareggio vinto nel 78 con un saggio su Giorgione, La tempesta interpretata (Einaudi).

Tra le ultime pubblicazioni si ricordano: Azione popolare. Cittadini per il bene comune (Einaudi, 2012), Rottama Italia con Paolo Berdini (Altreconomia, 2014) e Se venezia muore (Einaudi, 2014).